Project Description

L’ Associazione Nuovaterraviva grazie ad alcuni soci e cittadini ha realizzato un progetto di “Orti condivisi”, consistente in un orto di circa 300 mq, che viene coltivato insieme da tutti i partecipanti con metodi naturali (biodinamico, biologico, sinergico, ecc), i quali non prevedono l’utilizzo di pesticidi e concimi di sintesi. Tale attività fa parte di un progetto più ampio legato al movimento culturale della “Transizione”

La Transizione nasce come esperimento in Inghilterra, a Totnes, nel 2005; il suo scopo è incrementare la resilienza delle comunità locali in risposta alle crisi che stanno emergendo: Energetica, Ambientale ed Economica. L’idea che sta al suo cuore: mantenendo un giusto livello di adattabilità, creatività e pianificazione riusciremo a trovare le risposte e allo stesso tempo prepararci un futuro piacevole, sereno e pieno di soddisfazioni. E’ adottata ufficialmente in 350 comunità in tutto il mondo (Ferrara compresa) mentre altre 2000 stanno riflettendo sul come avviare nuove esperienze;

L’Orto Condiviso Terraviva è un grande orto nel centro della città, all’interno dell’associazione Nuova Terraviva dove si ritrova un gruppo di persone di tutte le età per lavorare ad un progetto comune, che è quello di dare vita ad un orto-giardino.
Lo scopo principale dell’orto,sembra strano, ma non è quello del raccolto finale; è invece quello di condividere un po’ di vita insieme divertendosi lavorando… anche sodo talvolta! Il gruppo è nato in maniera totalmente spontanea e lascia che emergano le attitudini per i lavori più diversi, che in un orto sono sempre tanti. A volte si viene per lavorare, a volte per osservare, a volte per chiacchierare, per mangiare insieme, per cantare…
Sperimentiamo il metodo biologico, sinergico e biodinamico, cercando di imparare insieme ciò che ha da dirci la terra.
Lo spazio che ci ha concesso l’associazione Nuova Terraviva, di cui siamo soci, è completamente condiviso. Nessuno ha un area propria, ma può spontaneamente curare più una cosa di un’altra. Ognuno può contribuire con poco o con tanto tempo, non c’è nessun limite.
Impariamo tante cose: seminare, rendere fertile la terra senza uso di concimi, curare le piante senza uso dei pesticidi, allestire impianti di irrigazione, serra, semenzaio, ristrutturare attrezzature, manutenzione, ecc… Ognuno trova la cosa migliore da fare di volta in volta.

E alla fine si, un premio dalla terra speriamo sempre che ci sia… e ci sarà!

Per maggiori informazioni:

Vai al sito >>
Pagina Facebook >>

Transizione:

http://www.transitionnetwork.org/

http://ferraraintransizione.wordpress.com
MAIL: ferraraintransizione@gmail.com

Progetto completato 100%