Alimentazione

1. L’importanza della qualità dell’alimentazione nei campi estivi e non solo
2. Perché un’alimentazione prevalentemente vegetariana
3. Perché un cereale per ogni giorno della settimana

L’importanza della qualità dell’alimentazione nei campi estivi e non solo
La qualità dell’alimentazione costituisce un aspetto fondamentale nell’approccio educativo Waldorf. Per noi
l’Essere Umano si compone di 4 corpi: il corpo fisico (tipico dei minerali, unghie, ossa, capelli), il corpo etericovitale (sistema circolatorio: linfa e sangue), il corpo astrale-l’anima (sentire, tipico degli animali, anima-li), infine l’Io (lo Spirito, la coscienza, conoscenza/pensiero e amore).

I primi due corpi (fisico-vitale) si rigenerano prevalentemente con il sonno1 e un’alimentazione sana. I secondi due corpi (astrale/anima e Io/spirito) sono nutriti dai sentimenti e dal pensiero-conoscenza/amore). Più si vive intensamente nell’anima e nello spirito, più vengono consumati gli altri 2 corpi (fisico e vitale). Il sano nutrimento viene dalle piante coltivate in modo organico (biodinamico o almeno biologico) in quanto devono avere in sé tutte le forze vitali della terra e del cosmo e non essere contaminate da additivi chimici.

Ci si può cibare anche di pesce e carne, purché in piccole quantità e sia allevata in modo organico.

Sono esclusi quei “cibi” che producono effetti negativi sul corpo fisico e vitale che sono in ordine decrescente:

· droghe (cocaina, eroina, marijuana…)
· zuccheri (più prossimi alle droghe che ai medicinali)
· medicinali tradizionali su base chimica (non omeopatici)
· integratori alimentari
· cacao, the, caffè
· spezie e sale
· zucchero integrale

Tutto ciò che deriva dal mondo vegetale va bene ed è ricco di fibre, nutrienti naturali e sazia. Negli ultimi 20-30 anni in particolare sono cresciuti, in una condizione di crescente “benessere”, un’enorme quantità di cibi disponibili in tutti i supermarket e ristoranti che sono molto dannosi. L’Essere Umano controlla la quantità di cibo ingerito in base ad un feed back conosciuto come omeostasi che ne regola la quantità; così come la temperatura e la pressione del sangue cercano di regolarsi tramite un processo omeostatico. In questo c’è una saggezza del corpo. Il cervello è il comando centrale che elabora tutte le informazioni utili a regolare l’energia essenziale di cui abbiamo bisogno. Questo network di informazioni coinvolge il sistema nervoso centrale e periferico, il tratto gastro intestinale, il sistema ormonale, i tessuti grassi e altro.

L’ippotalamo del cervello riceve tutti questi segnali, li integra e decide di cosa c’è bisogno per mantenere il corpo ad un livello regolare. In passato si pensava che l’obesità fosse un “difetto” di questo sistema. Ma di recente si è scoperto che esiste anche un altro “circuito” nel cervello, conosciuto come “sistema del piacere” e tra i due sistemi prevale quest’ultimo. Per cui per l’industria alimentare (e i ristoranti) è stato sufficiente creare cibi che, andando a soddisfare la zona del cervello “del piacere”, sono in grado di farti mangiare molto più di quanto è necessario. Da sempre si sapeva che gli zuccheri producono “piacere”, ma negli ultimi 30 anni si è scoperto che è l’associazione grassi-sale-zuccheri che aumenta in particolare il piacere, il senso di pienezza in bocca, di gradevolezza dei cibi. Così questa combinazione è stata, in modo diverso da cibo a cibo, introdotta ovunque in modo da ottimizzare-aumentare questo piacere.

L’effetto è stato una riduzione della capacità del nostro sistema di autoregolazione e l’aumento del peso corporeo in tutti i paesi ricchi. Ciò ha creato anche una dipendenza, come nel tabacco e nelle droghe, ed ha abituato nel tempo molte persone a nutrirsi sempre più di questi cibi con effetti dannosi sulla salute, creando obesità, effetti collaterali e shock come il crescente numero di intolleranze; infine effetti anche su una minore vitalità, creatività, dipendenza dalla routine, ed un pensiero sempre più egoistico e materialistico. I cibi sono resi più appetibili, croccanti e gradevoli con l’immissione di grassi-sale-zuccheri ovunque (dai polli-patate-carne alle stesse verdure) in modo da creare piacere e dipendenza. Si immettono sale-grassi-zuccheri con acqua in modo che, per esempio, quando sono fritti, l’olio entra al posto dell’acqua e tutto è più appetitoso. Il famoso ed “ottimo” pollo di FKC usa questo sistema, così come tutte le catene dei fast food.

Negli ultimi 30 anni la quantità di cibo ingerita è cresciuta in media del 20%, ma i grassi del 60%; anche le verdure sono cresciute del 20% ma si tratta in gran parte di patate e patatine fritte ricche di grassi. Ciò spiega la crescita drammatica degli obesi e dei sovrapeso come mai era avvenuto. Negli Usa, dove ormai sovra peso e obesi hanno raggiunto il 40% della popolazione con effetti drammatici sui costi di cura, il fenomeno è più avanzato: le donne dai 20 ai 29 anni sono cresciute in 40 anni da una media di 58 kg. a 71 kg.. Si tratta di un trend in crescita in tutto il mondo ricco e sta avvenendo anche tra i nostri bimbi e adolescenti. Anche in Italia siamo sempre più obesi e pigri. Il 45,4% della popolazione adulta ha parecchi chili di troppo. In particolare, più di un italiano su tre è in sovrappeso, circa uno su dieci è obeso. È in eccesso di peso il 34% dei bambini.

Troppo cibo e di scarsa qualità ma anche sedentarietà, appena una persona su cinque svolge qualche attività fisica, come fare passeggiate per almeno due chilometri, nuotare o andare in bicicletta.
Sovrapeso e obesità sono così diventati la principale minaccia alla salute e la principale (indirettamente) causa di morte in quanto hanno effetti su ictus, ipertensione, alto colesterolo, diabete con conseguenze su tutto il corpo fisico e vitale.
Per una approfondita conoscenza rimandiamo per brevità a quello che è diventato un best seller mondiale, il
libro di David Kessler (The end of overeating, Penguin Books, 2009; tradotto da Garzanti in Perché mangiamo troppo (e come fare per smetterla), 18 euro, che ha esposto in modo scientifico quanto sopra abbiamo detto.

Kessler fa parte di Drug and Food Administration (Usa), l’Agenzia di controllo degli alimenti.
Cari genitori, capite perché per noi l’alimentazione, specie per i bambini, in questa fase così iniziale e cruciale
della loro vita, è così importante. L’educazione dei bambini se vuole sviluppare forze di vita, di amore e creatività deve basarsi anche su un corpo vitale e non creare dipendenza da cibi che in età adulta diventano molto dannosi. Una sana alimentazione è di enorme aiuto.

Ecco perchè la nostra alimentazione si basa su alcuni principi rigorosi che sono:

1. un’alimentazione basata su cibi vegetali, cereali e frutta di stagione;
2. prodotti rigorosamente biologici o biodinamici;
3. prodotti cucinati alla mattina per il pranzo e mai si fa uso il giorno dopo di cibo rimasto;
4. un’attenta osservazione delle intolleranze alimentari che un numero crescente di bambini/e ci dichiara e
che accogliamo anche perché sta nel nostro codice etico accettarli, anche se ciò comporta più impegno
e costi;
5. il metodo di cottura si basa sui cereali. I cereali integrali richiedono tempi diversi. Lunedì, si ha il Riso, il cereale viene lavato poi messo in acqua fredda con verdure miste e portato a ebolizione per circa 40-45 minuti. Martedì si prepara l’Orzo e la procedura è la stessa di quella del Riso ma con verdure diverse, si crea una zuppa. Mercoledì, Miglio, si ha la stessa procedura con cottura più breve (20-30 minuti) con aggiunta a rotazione con zucca oppure lenticchie. Al Giovedì, si ha la pasta, con varietà di sughi (pomodoro, pesto, piselli). Infine, al Venerdì si ha la pizza fatta con farina integrale e condita con mozzarella, pomodoro e verdure. Come secondi si utilizzano verdure di stagione sia cruda che cotta, legumi o formaggio, patate al forno, tonno e cipolla, frittata di uovo e frutta di stagione. La merenda viene data sia alla mattina che al pomeriggio. Come varietà si ha la torta (crostata), bevanda allo yogurt con frutti vari, fette biscottate con marmellata e frutta di stagione (pesche, albicocche, anguria, melone…). Come bevanda si ha l’acqua minerale.
6. la raccolta differenziata come forma educativa dell’ambiente e l’uso di piatti e bicchieri non di plastica che vengono lavati con la collaborazione dei bambini;
7. la pulizia dei locali della cucina ogni sera al termine del campo estivo.
8. la cucina è dotata di piani inox e di due piani di granito per la preparazione del pane, di un banco frigo e
di un armadio inox ove conservare stoviglie, piatti e bicchieri;
9. un armadietto di ferro ove contenere scope e materiale per la pulizia;
10. la cuoca/o ha l’attestato di Formazione per il Personale Alimentarista per la somministrazione di
bevande e alimenti.

Scarica